Dopo tanti anni di professione, sono ancora affascinato da quella incredibile combinazione che si crea sul set tra attrezzatura e luogo di lavoro che può essere affascinante o spartano, alle volte addirittura minimale, ma sempre interessante. Venite con me a conoscere alcuni dei miei backstage più interessanti. Non perdetevi i link ai video e i contenuti di approfondimento.

1. Libro “Divina Bugatti” per l’editore Franco Maria Ricci. 1992


Il mitico backstage di Divina Bugatti al Museé National del l’Automobile a Mulhouse, Alsazia.

Prima di scattare, ho modificato la posizione delle luci per non rivelare i miei “segreti professionali”. A quei tempi era assolutamente insolito condividere informazioni.
Leggi: Divina Bugatti: Behind a Shooting for a Great Book >

Anni dopo ho fotografato ancora le Bugatti, stavolta in digitale, ma con le stesse impostazioni di ripresa e delle luci. Procedi con la lettura per saperne di più.


2. Riproduzione del capolavoro del Pisanello a 15 metri d’altezza. Verona Santa Anastasia 2005


Hasselblad Microstep a 15 metri d’altezza

Il primo scatto di anteprima che arrivava a piena risoluzione sul monitor del portatile mostrava un dettaglio sfolgorante della Principessa. Una cosa da pelle d’oca. Il dipinto era in molte parti a rilievo e la particolarissima tecnica tridimensionale del Pisanello faceva sembrare l’abito come vero broccato e le decorazioni dei capelli come vive.

Conoscevo di fama l’affresco del Pisanello ” San Giorgio che parte per liberare la donzella dal drago” e sapevo anche che era considerato un capolavoro assoluto e la massima espressione del gotico internazionale a Verona e però onestamente non avevo mai compreso il perchè. L’opera si trova a Verona, nella chiesa si S.Anastasia  a quindici metri di altezza…

Pisanello – San Giorgio e la Principessa ❘ Come valorizzare un’opera d’arte >
Camera: Hasselblad 528MS in Microstep/88MP Mode – Obbiettivo: Hasselblad 80mm


3. Foto introduttive  per il catalogo Avenger. Bassano 2005


Una sfida al limite delle possibiltà offerte dal sistema.

Manfrotto da sempre è un cliente strategico visto che nel mio settore è una “marca mamma”, e con i suoi prodotti abbiamo tutti mosso i primi incerti passi professionali e gradualmente cresciuti.
Il progetto dell’agenzia prevedeva una ripresa in controluce, su una superficie lucida riflettente bianca. D’altra parte prodotti neri, acciaio e alluminio, poco si prestavano ad essere illuminati dal retro.

Dopo alcuni tentativi ho scartato la possibilità di una illuminazione d’appoggio perchè il risultato era sgradevole e sintetico. E’ iniziata così una snervante opera di posizionamento dei pezzi che dovevano non solo comporsi in modo gradevole, ma anche recuperare il minimo di riflettenza che poteva derivare dalla parziale riflessione della luce dal retro o dalla base.

Camera: Hasselblad 528MS in Multi Shot mode – Obbiettivo: Hasselblad 80mm

Manfrotto in controluce >


4. Riproduzione in alta risoluzioni dei disegni di Leonardo. Biblioteca Reale Torino


Leonardo da Vinci. Riproduzione dell’Autoritratto ed altri capolavori

Ho lavorato con Hasselblad in modalità Micro Step, con una risoluzione di 88MP, a quel tempo incredibile. Non si trattava di sfoggio di muscoli digitali ma della necessità di registrare i dettagli e le sfumature più tenui. Era stato deciso di riprodurre per la prima volta questi disegni iconici, estremamente preziosi e delicati in alta risoluzione ed era necessario ottenere dei file adatti anche per documentazione.

Hasselblad H528MS – Lens:Hasselblad 120mm
I disegni Leonardo da Vinci in alta risoluzione>


5. Rivista FMR. La Zattera delle Medusa. Louvre, Parigi 2008


Riproduzione della “Zattera della Medusa” di Theodore Gericault.

Con la forza della presentazione di FMR, probabilmente la più prestigiosa rivista d’arte, la sala fu chiusa al pubblico per quattro ore. Non poco considerando che nella stanza a fianco si trova la Gioconda. Come si può evincere dall’immagine di backstage, all’inizio ero scoraggiato. Il quadro era immenso, avevo avuto dei limiti molto stretti sulla potenza delle luci e un enorme lucernario disturbava non poco. Alla fine però il risultato mi ha ripagato di tutti gli sforzi.

Hasselblad H528MS – Lens:Hasselblad 120mm


6. Annunci Manfrotto. Bassano del Grappa, 2010


Nel 2010 ho fotografato alcuni prodotti chiave per la pubblicità Manfrotto. Per l’occasione abbiamo realizzato molta documentazione foto e video. Potete leggere tutta la storia e vedere il time-lapse o i video tutorial con tutti gli step, d’inizio del lavoro sino alla fine.

Camera: Hasselblad 528MS in Multishot mode. Lens: 80mm + Adattatore Tilt&Shift
Come fotografare prodotti tecnologici >
Non perdetevi questo video: The Making of Manfrotto 2010 Adv Campaign >


6. Rivista FMR. I capolavori in metallo di Palazzo Madama. Torino 2008


In questo caso la combinazione tra attrezzatura e ambiente di lavoro era particolarmente affascinante.

Camera: Hasselblad 528MS – Lenses: Hasselblad 120mm Macro


7. Testa motorizzata Gitzo Athena. Presentazione a 360°. 2009


Impostare luci e punto di ripresa per una sequenza di fotografia a 360° è particolarmente complesso. Bisogna provare con una prima posizione, poi ruotare fare dei piccoli cambiamenti da verificare poi con le altre posizioni. Un po’ alla volta con perseveranza e pazienza si arriva al risultato ottimale. Le singole immagini sembrano quasi illuminate ad hoc.

Camera: Olympus EP2 + Leica 50 Summicron


8. Libro: Antonio Canova. L’invenzione della Bellezza. Gypsoteca Canova, Possagno 2008


Ho lavorato dall’inizio alla fine con la pelle d’oca. Soggetti ed ambiente di lavoro erano unici, in modo particolare quest’ala del museo, disegnata da Carlo Scarpa. Nelle belle giornate, da piccole finestre disposte in modo apparentemente casuale, ad una data ora entra un raggio di sole che illumina in modo straordinario le sculture.

Questo è l’unico libro di cui ho prodotto le immagini di cui non posseggo una copia: Il suo prezzo di vendita era €100.000.

Camera: Hasselblad 528MS in Micro Step / 88MP mode – Lens. Hasselblad 120 macro


9. Libro: Abbazia di Sant’Angelo in Formis. Capua 2010


Ho scattato queste foto a 10/12 mt di altezza, controllando la camera in remoto utilizzando la testa motorizzata Gitzo Athena che permette un controllo assoluto nella posizione di ripresa.

Camera: Hasselblad 528MS – Lenses: Hasselblad 80mm and 120mm Macro


10. Riproduzioni Fine Art a dimensione reale. Madonna della Seggiola di Raffaello. Palazzo Pitti Firenze 2013


Un luogo di lavoro incredibile,in una sala piena di capolavori. Le difficoltà maggiori sono state dovute al vetro d’epoca, spesso ed irregolare a alla cornice molto spessa.

Camera: Hasselblad 50MS in four shots mode. Lens: Hasselblad HC Macro f/4 120mm


11. Libro d’arte. Micro set minimalista. Milano 2010


Un buon fotografo deve essere in grado di lavorare nelle più disparate condizioni; da luoghi affascinanti senza lasciarsi distrarre o condizionare, fino alle situazioni più difficili.

Camera: Hasselblad 50MS in four shots mode. Lens: Hasselblad HC Macro f/4 120mm


12. Bugatti International Meeting. Castiglione della Pescaia, 2009


Extract of the article by Susanne Schmitt from Victor by Hasselblad Magazine

In occasione del centenario della fondazione della Bugatti si sono date appuntamento in Maremma 125 Bugatti e rispettivi proprietari.
Sponsorizzato da Hasselblad e Manfrotto ho ripetuto l’impostazione usata diciassette anni prima con Divina Bugatti, questa volta in digitale. Tutto è stato pensato per testare i limiti del sistema. Le riprese sono state seguite da un pubblico attento in gran parte composto da Bugattisti di tutto il mondo.
Da non perdere il video e l’articolo su Victor by Hasselblad di cui trovate i link qui sotto.

Bugatti Type 40. Proprietario Andrea Frascari.
Hasselblad 39DMS. Lens: Hasselblad Zoom Wide 50-110mm f/3.5

Links:
The Bugatti Sessions for Victor by Hasselblad >
Fotografare le automobili in location >
Roberto Bigano. The Bugatti Portfolio – Victor by Hasselblad >
Scarica l’articolo in pdf in alta risoluzione >


Francesco ed Andrea controllano attrezzatura prima di partire.

Lista delle attrezzature per il servizio Bugatti

1 Manfrotto 475B – Photo tripod
1 Manfrotto 410 – Geared Head
1 Manfrotto 547B – Video Tripod
1 Manfrotto 701HDV – Video Head
1 Manfrotto  MBAG100 – Tripod bag
1 Manfrotto 269HDB-3U – Look out tripod-stand

3 Manfrotto 1004BAC – Black Alu Air Cushioned Stackable stand
4 Manfrotto 003 – Backlite Base
4 Manfrotto 156BLB – Black Alu Low Mini Pro Stand
4 Manfrotto 001B – Black Alu Nano Stand
1 Avenger A0010 – Steel Baby Stand
1 Manfrotto 022 G-PESO – Counterweight
1 Manfrotto 023 L-PESO – Counterweight
1 Manfrotto G300 – Sand Bag

2 Avenger A2016D – C-Stand 16 Detachable
1 Avenger A2022D – C-Stand 16 Detachable
3 Avenger D200 – Grip Head
2 Avenger D250 . Gag Gobo
2 Avenger D500 – 20″ Extension Grip Arm
2 Avenger D520 – 40″ Extension Grip Arm
1 Avenger I1010 – Meat Axe Flag 30×36″/75x90cm . Black Cloth
1 Avenger I1021 – Cutter 18×48″/46x120cm . Black Cloth
1 Avenger I1031 – Floppy Cutter 24×72″/60x182cm . Black Cloth

1 Avenger Modular Frame Set –  20×20 – 6,10×6,10 mt
6 Avenger tubes 4×4, 122×122 – with balancing accessories for background
4 Avenger A3043CS – Overhead steel stand 43 with bracked wheels

4 Manfrotto 143N – Magic Arm
9 Manfrotto 035 – Super Clamp
4 Manfrotto 386B – Nano Clamp
8 Manfrotto 271 – Panel Clamp
2 Manfrotto 171 – Mini clamp
8 Manfrotto 013 – Adapter Spigot
8 Arri Junior 1000 – Fresnel Spot Light
2 Lastolite foldable panels

MANDACI I TUOI BACKSTAGE PER IL PROSSIMO POST!!

L’immagine del backstage deve essere larga 1080px o superiore. Allega anche un’immagine realizzata in quel set, 700px o superiore.

Post recenti


0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archives

Subscribe To Our Newsletter

Join our mailing list to receive the latest news and updates from our team.

You have Successfully Subscribed!